Language

Europe-stan

Duration: 
60-90 min
Topics addressed: 
L'apprendimento interculturale
Programmi europei

"Europe-stan" è un'attività che mira a dare una cornice originale alle serate interculturali in occasione di scambi giovanili e corsi di formazioni.
E' un gioco di ruolo per sviluppare la creatività dei partecipanti nel presentare la propria cultura.

Aim: 

Far riflettere sulla propria cultura di appartenenza e saperla interpretare e presentare in una cornice inconsueta e in un modo creativo.

Methodology: 

Gioco di ruolo.

Step by step process: 

Alcuni alieni (i formatori, gli organizzatori etc.) giunti nel paese chiamato
Europe-stan sono molto curiosi di scoprirne le tradizioni e gli usi e faranno
visita alle famiglie del villaggio. Le famiglie saranno composte da un gruppo
nazionale o, in particolare nel caso di un corso di formazione, da 2-3
nazionalità insieme o addirittura, a seconda delle preferenze dei formatori
e del tipo di gruppo esistente nonché della sua predisposizione alla
recettività e alla sperimentazione, da partecipanti di diverse nazionalità,
procedendo in questo modo alla presentazione di creazioni pienamente
inter-nazionali. In ogni caso, da quel momento il gruppo diventa una famiglia
e come tale deve preparare:
- il cognome di famiglia (che può essere un cognome tipico del loro paese in
uno scambio giovanile o un cognome tipico del paese che ospita il progetto in
caso di corso di formazione);
- il proprio stemma di famiglia, con gli elementi importanti della propria
cultura;
- un'introduzione orale e interattiva riguardante la famiglia, esponendo
attraverso essa questi aspetti della loro cultura: le principali attività
lavorative, le tradizioni locali, i le relazioni familiari, in caso di grandi
gruppi (come negli scambi) si può eventualmente aggiungere una danza
tradizionale e, se sono stati portati,  possono essere inclusi anche cibi e
abiti tradizionali.
Alle famiglie si chiederà inoltre di usare la creatività per aggiungere
caratteristiche alla loro presentazione.
Si può concedere tra un'ora e un'ora e mezza per la preparazione delle
presentazioni, che in una situazione classica da serata interculturale può
essere prevista prima di cena, con le presentazioni (che costituiscono di
fatto il nucleo dell'attività) dopo cena.
Poi inizia la visita degli alieni, che andranno in giro a conoscere le
diverse famiglie, che avranno circa 15 minuti ciascuna per presentarsi.
Alla fine delle presentazioni si affiggono gli stemmi familiari alle pareti e
si procede con l'eventuale assaggio dei cibi delle famiglie.

Materials and resources: 

Sedie, tavoli, flipchart, pennarelli, fogli A4, nastro adesivo. La quantità varia a seconda della dimensione del gruppo, ma in generale una sedia per partecipante, un tavolo e due flipchart ogni 4 partecipanti, pennarelli, nastro adesivo e fogli quanto basta.

Outcomes: 

I risultati previsti sono una riflessione da parte dei partecipanti sulla propria cultura di appartenenza per il fatto di doverla presentare in una
cornice nuova, quella familiare, con una presentazione che vada al di là delle solite informazioni stardard sul proprio paese.
Ogni gruppo naturalmente può raggiungere livelli diversi di profondità nella riflessione e nell'elaborazione successiva, fattore da cui dipende la
qualità dell'apprendimento individuale e collettivo.
Non avendo ancora testato questa evoluzione dello strumento, non ho un'esperienza tangibile in merito.

Evaluation: 

Non ho ancora una valutazione ex post, ma credo che il vantaggio grosso sia
l'innovatività della cornice data alla serata interculturale, che spesso risulta poco interattiva, poco creativa e ripetitiva per coloro che hanno partecipato a più di un progetto di questo tipo.
Un limite potrebbe essere nella non recettività dei partecipanti rispetto all'evitare gli stereotipi i soliti modi di presentazione del proprio paese,
concentrandosi sul proprio paese di provenienza anziché sulla propria cultura.

Notes for further use: 

Oltre che per le serate interculturali, questa attività può essere usata in maniera più ampia come classica attività interculturale, in cui si chiede ai partecipanti, divisi in gruppi, di inventare una propria cultura familiare di appartenenza e presentarla agli altri, magari aggiungendo un debriefing successivo di gruppo per collegare i caratteri delle culture inventate presentate a quelli delle reali culture di appartenenza.

Rating: 
3
Average: 3 (4 votes)
Share this tool by

DISCLAIMER: SALTO-YOUTH EuroMed cannot be held responsible for the inappropriate use of these training tools. Always adapt training tools to your aims, context, target group and to your own skills! These tools have been used in a variety of formats and situations. Please notify SALTO-YOUTH EuroMed should you know about the origin of or copyright on this tool.

Toolbox Statistics

1,438

Users
14,263

Visits
702

Tools