Lingua preferita

User Functions

Perché partecipare alla TF Italia…

Tra gli obiettivi della ToolFair in lingua italiana ci sono:

1. La promozione a livello nazionale di momenti di scambio degli approcci e degli strumenti educativi utilizzati nel settore giovanile;

2. L’innalzamento della qualità degli strumenti e delle pratiche a livello nazionale e di confine, al fine di creare delle ricadute positive sull’intero settore giovanile nazionale e di confine;

3. La creazione di luoghi di condivisione e approfondimento delle tematiche educative relative all’educazione non formale giovanile nell’attuale contesto storico e geo-politico.

4. La creazione di contesti in cui le organizzazioni che lavorano con i giovani possano “fare rete”;

5. L’identificazione dei cosiddetti “tool” da selezione e proporre alla Tool Fair internazionale che si svolgerà a Malta dal 7 al 12 novembre

2016 TOOL FAIR INTERNAZIONALE – Malta 7-12 Novembre 2016 La toolfair è un evento che nasce 11 anni or sono nel contesto europeo, a cura del Centro Risorse Salto-Youth EuroMed and Good Practices. Si tratta di un evento internazionale che viene replicato ogni anno in autunno inoltrato e che ogni anno rinnova un tema da approfondire e verso il quale vuole dirigere l’individuazione di strumenti da presentare e condividere.

Il titolo della Toolfair internazionale 2016, che quest’anno verrà realizzata a Malta, sarà “Ready for the Road” un titolo che richiama sicuramente il viaggio e la strada percorsa da migliaia di persone in questi anni di mobilità volontaria o indotta dalle condizioni storico-politico- sociali. A livello internazionale la ricerca di nuovi strumenti sarà centrata su metodi e approcci per raggiungere giovani a rischio di emarginazione dove i migranti con un background da rifugiato fanno da sfondo. Ancora una volta, ANG, in collaborazione con Salto Euromed e Buone Pratiche e alcune Agenzie Nazionali del Programma Erasmus+ settore Gioventù, invierà partecipanti alla Toolfair internazionale per presentare quelli che secondo noi sono gli strumenti più significativi dell’animazione giovanile sul territorio nazionale.

Quale approccio? Per la Toolfair in lingua italiana non abbiamo individuato un tema specifico sebbene le Migrazioni facciano da sfondo all’evento di quest’anno. In questo senso l’apprendimento interculturale e gli approcci formativi/educativi che valorizzino le competenze di giovani migranti e/o rifugiati saranno solo alcune delle sollecitazioni che rivolgiamo a chi si iscriverà alla TF ITALIA.

L’approccio interculturale favorisce la cooperazione transettoriale, tra educazione formale e non formale, che da tanti anni vede nelle istituzioni scolastiche affrontata la tematica interculturale ma anche nella formazione professionale e nel mondo del lavoro, contesti sempre più attraversati anche loro dai cambiamenti prodotti dall’arrivo di persone di altri contesti culturali. Gli approcci, gli strumenti, le metodologie e le tecniche da presentare all’interno della ToolFair in lingua italiana pertanto dovranno essere strumenti di facilitazione che possono arrivare dai contesti più diversi ma che abbiano come sempre le caratteristiche di trasparenza e visibilità, di trasferibilità e riproducibilità in altri contesti degli apprendimenti realizzati.

La Tool Fair in lingua italiana si realizzerà quest’anno a Roma dal 3 al 6 ottobre 2016. Durante la toolfair in lingua italiana gli strumenti selezionati dall’ANG verranno presentati all’interno di singoli workshop per essere “testati” valutati ed, eventualmente, trasformati e migliorati grazie all’apporto dei partecipanti al workshop. La durata di ciascun singolo workshop di presentazione dei singoli strumenti non dovrà superare la durata di un’ora e mezzo. Quest’anno la Toolfair ha una durata maggiore rispetto agli anni precedenti. Abbiamo infatti pensato di dare maggiore spazio al confronto anche teorico su tematiche di natura pedagogica. Abbiamo aggiunto un giorno in più all’interno del quale pensiamo di fornire un’opportunità di una ventina di minuti, circa, destinati a fornire, input, provocazioni, approfondimenti sull’educazione in Italia e in Europa, i cosiddetti TF TALKS.

Chi potrà partecipare? 30-35 partecipanti tra educatori, animatori giovanili e formatori che hanno sviluppato uno strumento pedagogico (per es. gioco di simulazione, studio di un caso, ecc) con focus su: apprendimento interculturale in generale e su approcci nuovi o da adattare per raggiungere giovani a rischio di emarginazione, inclusi i giovani con un background da migrante o rifugiato. Residenti in Italia o che provengano dalle zone di confine dei seguenti Paesi Francia, Austria, Slovenia, Croazia, e Fyrom, Svizzera, Albania, Kossovo, Tunisia, Marocco in grado di comunicare in un italiano fluente.

La data di scadenza della presente call è il 5 settembre 2016. Compila il form per partecipare!