Lingua preferita

User Functions

Istruzioni per l'uso

ANG e SALTO EUROMED e BUONE PRATICHE hanno realizzato una pagina web dedicata alla tool fair in lingua italiana, che d’ora in poi sarà per tutti TF ITALIA 2016). Su questa pagina potrete trovare tutte le informazioni su come raggiungere la sede della TF ITALIA e vedere il programma presto disponibile dell’evento, nonché leggere i documenti preparatori e vedere chi sno gli altri partecipanti.

La pagina si arricchirà presto non solo dell’agenda dei lavori, ma anche della descrizione dei tool che sono stati selezionati per essere presentati durante la TF ITALIA 2016. Non tutti i partecipanti infatti presenteranno i tool che hanno proposto, ma è stata fatta una selezione di 15 strumenti, che si potranno sperimentare in 5 round successivi. I workshop saranno quindi  paralleli e proposti in gruppi di tre. La settimana prima dell’evento sarà possibile quindi scorrere il programma, leggere le schede descrittive dei tool presentati e scegliere a quale partecipare (1 per ogni round ovviamente) attraverso un sistema di booking online. Le vostre scelte andranno così a comporre la vostra agenda personale dalla quale potrete sempre verificare quali siano state le vostre scelte e in che sala andare durante l’evento. In questo modo a tutti i workshop è garantito un pubblico, in quanto il sistema accetterà un massimo di 12 iscrizioni per workshop. Vi sarà la possibilità comunque di lasciare la propria disponibilità per un workshop che vi interessava, ma che avete trovato già pieno. In caso di rinunce o spostamenti, e quindi di posti che si liberano, la piattaforma vi avvertirà automaticamente, mettendovi in condizione, se lo volete, di cambiare il vostro workshop per quel dato round di workshop (cancellandovi da quello in cui eravate prima alla stessa ora).

Il primo passo da fare: andare sulla piattaforma Educational Tools Portal – TF ITALIA 2016 e richiedere immediatamente un account utilizzando il link diretto http://www.educationaltoolsportal.eu/it/user/register

In questo modo comparirete automaticamente nella lista dei partecipanti. Solo se siete connessi con il vostro account infatti potrete vedere i dati degli altri partecipanti, degli strumenti pedagogici presentati ed effettuare tutte le operazioni di booking online dei workshop una volta che questa funzione sarà stata lanciata.

Immediatamente dopo ogni workshop, nel programma è stata prevista una pausa sufficientemente lunga per la VALUTAZIONE ONLINE richiesta a tutti per ogni workshop a cui si partecipa. Questi feedback saranno automaticamente ricevuti dal formatore che presenta che, con più calma, sarà chiamato ad effettuare una valutazione complessiva del workshop, dal suo punto di vista. A queste funzioni si accederà dal menu visibile sulla pagina della TF ITALIA 2016 solo se si è loggati e solo se la cosa ci riguarda (se non presentiamo alcun tool non vedremo lo specifico bottone per attivare il form di valutazione). 

PER CHI PRESENTA UNO STRUMENTO PEDAGOGICO

Dopo avere ottenuto un account sull’Educational Tools Portal (http://www.educationaltoolsportal.eu/it/user/register) potete andare sulla pagina principale del portale ed entrare nella M.E.T. (Multilingual Educational Toolbox cliccando poi sul bottone CONDIVIDI UNO STRUMENTO (http://www.educationaltoolsportal.eu/it/node/add/tool). Vi si presenterà così la scheda da compilare che vi permetterà di descrivere in modo completo ai colleghi lo strumento pedagogico che intendete condividere.

Tenete presente che la scheda vi chiede di descrivere il tool in lingua italiana (se la scheda vi appare in inglese selezionate la lingua italiana in alto nella pagina) nella sua versione completa e nella forma e tempo che voi abitualmente utilizzate con i partecipanti. Alla Tool Fair in lingua italiana a Roma, avrete però 1 ora e 30 minuti per farlo attivamente vivere ai partecipanti, sapendo anche che nell’ultima parte vi si chiede di soffermarvi con i colleghi a riflettere su punti critici, punti forti dello strumento, eventuali sviluppi che loro vedrebbero dello strumento o campi di applicazione anche diversi da quello originale. Questo spazio è un prezioso “prezzo” da pagare a chi condivide il proprio tool, che giustamente è interessato a continuare a svilupparlo e migliorarlo.

 

A presto

Andrea Messori e Michele di Paola

(facilitatori della TF ITALIA 2016)